SEMPLICEMENTE… MONTELLA

“Nel calcio, quello che vale oggi non vale domani. A me non piace fare facili proclami…”

AB Edizioni,

pp. 176 più 48 di fotografie inedite a colori,

€ 14,90,

Maggio 2014


La storia di Montella come non l’avete mai letta. Un omaggio ad un allenatore che ha restituito al calcio italiano, attraverso il gioco spettacolare offerto dalle squadre che ha allenato (in particolar modo dalla Fiorentina), la giusta visibilità e la dimenticata credibilità. Un regalo ad un personaggio positivo dell’ambiente ‘pallonaro’, uno di quelli che ama dire quello che pensa attraverso battute frizzanti che non sempre tutti riescono a capire. Un uomo che è partito da un paese in provincia di Napoli all’inseguimento di un sogno, con la consapevolezza di avere dentro di sé la forza di diventare un numero 1 prima in campo, a dispetto dei tanti infortuni che hanno contraddistinto la sua carriera, poi in panchina.
Un regalo al quale sono stati in tanti ad aver voluto partecipare, regalando ai lettori aneddoti e curiosità su colui che un tempo era soprannominato ‘Aeroplanino’ e che oggi ha preso il volo nelle vesti di tecnico all’avanguardia e dalla spiccata personalità. Dai suoi presidenti ai suoi ex compagni di squadra, dai suoi giocatori ai suoi colleghi della panchina, dai suoi amici d’infanzia a quelli del mondo dello spettacolo. Tutti hanno voluto raccontare il ‘loro’ Vincenzo, felici di farlo.

Il primo cellulare regalatogli da Fabrizio Corsi, gli anni alla Samp tra le aspettative di Enrico Mantovani e i massaggi di Maurizio Fagorzi. E ancora la stima e la fiducia di Rosella Sensi, l’sms a Daniele De Rossi e la maglia del derby regalata a Daniele Pradè. Senza dimenticare quel match di Champions vissuto fianco a fianco con l’amico Andrea Stramaccioni, le sfide a calcio-balilla con Antonello Venditti, il calcetto con Vincenzo Salemme e la barba fatta da Michele ‘o barbiere. Sono solamente assaggi di un piccolo capolavoro di testimonianze, numeri, aneddoti e innumerevoli fotografie che partono da Castello di Cisterna e arrivano fino a Firenze con l’intento di raccontare un Montella inedito. Ma mai cambiato dal successo…

CARO MISTER… LASCIATI RACCONTARE


La storia degli allenatori viola, raccontata attraverso le parole dei propri giocatori


Sassoscritto Editore

pp. 382,

€ 18,00,

Novembre 2010


La storia della Fiorentina, dalla fondazione ai nostri giorni, letta attraverso le vicende dei cinquantuno allenatori che si sono succeduti alla sua guida dal 1926 ai nostri giorni, nel campo di via Bellini e poi sotto la torre della Maratona. Scelte tattiche, campagne acquisti, trionfi e delusioni, incontri e scontri con i presidenti e i tifosi, virtù e debolezze degli uomini che hanno contribuito a fare grandi i Viola, rievocati attraverso fotografie, documenti d’epoca e quarantaquattro interviste coi giocatori. La squadra del marchese Ridolfi e quella del primo scudetto del 1956; la Fiorentina “yè yè”, campione d’Italia nel 1969, e la formazione vincitrice nel 1975 della Coppa Italia contro il Milan; la squadra del “meglio secondi che ladri”  che sfiorò il terzo scudetto nel 1982 e quella di Cecchi Gori, sino al purgatorio della serie C2 e B e alla successiva rinascita. Dal primo allenatore, l’ungherese Karl Capskay, a Siniša Mihajlovic, passando per Bernardini, Valcareggi, Hidegkuti, Chiappella, Pesaola, Liedholm, Radice, Rocco, De Sisti, Agroppi, Eriksson, Ranieri, Malesani, Trapattoni, Terim, Prandelli e tanti altri, la magnifica storia di una squadra e di una città che hanno sempre tenuto alto il “labaro viola” cantato da Narciso Parigi.
Un’opera indispensabile per chi vuole conoscere la storia dei Viola e anche un  intelligente atto d’amore per Firenze e la Fiorentina, scritto da una ragazza di oggi che riesce a farcene amare il passato e ci aiuta a credere nel suo futuro. Libro vincitore del Premio CONI “Un libro per lo sport a Firenze” (anno 2010) e del “Premio Speciale della Giuria”, ricevuto in occasione della 5ª Edizione del Premio Letterario Internazionale Città di Cattolina (aprile 2014).


IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU – LA VALIGIA DEI SOGNI DI GIAMPAOLO PAZZINI


La prima biografia del calciatore toscano, che grazie alla splendida avventura in blucerchiato, ha raggiunto il sogno Mondiale


Limina,

pp. 162

€ 19,90

Aprile 2010


Ci sono uomini che soffrono il successo, con i suoi eccessi, e altri, invece, che riescono a rimanere con i piedi per terra. Giampaolo Pazzini, il ragazzo della porta accanto, il centravanti che si è fatto da solo, è rimasto una persona umile, dentro e fuori dal campo. Ama la riservatezza ed è attaccato morbosamente alle sue radici, alla famiglia e agli amici d’infanzia. Nel mondo del calcio ha sofferto, ha sudato. Nessuno gli ha mai regalato niente e, da solo, ha deciso di inseguire un sogno. Dopo aver assaporato il professionismo con l’Atalanta, passa alla Fiorentina dove per quattro anni vive nell’ombra prima dell’amico Toni, poi di Vieri, infine di Gilardino. Quindi il rapporto non rapporto con Prandelli e la decisione di accasarsi alla Sampdoria, che in soli due mesi gli cambia completamente la vita: dalla panchina fiorentina, in sessanta giorni trova il gol con continuità e la maglia della Nazionale maggiore. Dopo poco più di un anno in blucerchiato ora sogna un posto sull’aereo per il Sudafrica e, nel frattempo, aspetta novità circa il suo futuro. Sono molte le squadre importanti interessate al Pazzo, tra le quali la Juventus del suo idolo Del Piero. Intanto ascolta i commenti di tutti coloro che hanno sempre scommesso su di lui e continua a segnare, oltre che a sognare i Mondiali. Nel libro, molte le testimonianze di stima nei confronti del centravanti blucerchiato e molti gli aneddoti raccontati. Dai suoi talent scout Bongiorni e Favini, al tecnico che lo ha lanciato, Mandorlini, dal «fratello» Montolivo ai suoi C.t. in Under 21 Gentile e Casiraghi, dagli amici Toni e Dainelli, al ds che gli ha fatto firmare i contratti più importanti della sua carriera, Marotta, dal suo capitano Palombo ai suoi tecnici in blucerchiato Mazzarri e Del Neri; e ancora, da un ottimo allenatore del presente come Allegri, ad un grande maestro del passato come Sacchi, dal vice di Ancelotti al Chelsea Wilkins al suo amico juventino Chiellini, dal C.t campione del mondo Lippi, a veri bomber del calcio come Vialli, Graziani e Pruzzo, per finire con l’attuale responsabile dell’organizzazione della scuola allenatori presso il Centro Tecnico Federale di Coverciano Acconcia: tutti hanno arricchito il racconto con curiosità, pareri tecnici e riflessioni sul giocatore e sull’uomo Pazzini. Semplicemente, la storia di un ragazzo perbene che sta riportando la Samp in Europa con i suoi gol.


IN TENSIONE – LA STORIA DI LEONARD BUNDU


La biografia ufficiale del pugile afro-fiorentino


Romano Editore,

pp. 120 a colori

€ 17,50

Ottobre 2009


La storia del pugile dal doppio passaporto. Leonard Bundu, madre fiorentina e padre sierraleonese, è nato in Sierra Leone dove ha vissuto i suoi primi sedici anni di vita insieme alla famiglia e alla sua banda di amici. La natura del suo Paese ha fatto da cornice a scorribande giovanili dove spiccano l’Aqua Club, un luogo di ritrovo incantato immerso nel verde simbolo del relax e del divertimento, e una Panda bianca. Dopo la scomparsa del padre e anni difficili in cui ha toccato con mano la realtà della guerra civile, è tornato nella città natia della madre. È nel capoluogo toscano che ha iniziato la nobile arte. Una palestra da frequentare alla ricerca di nuove amicizie e un destino segnato, quello dello sportivo, del pugile, del campione. Inizialmente restio a salire sul ring, Bundu ha seguito l’istinto del suo maestro che ha creduto in lui, non sbagliando. Il dilettantismo, la Nazionale col C.T. Patrizio Oliva – che ha anche curato la prefazione del libro – e poi il professionismo. È una strada lunga e faticosa quella percorsa da Leonard per diventare il campione dell’Unione Europea dei pesi Welter. Una strada percorsa con gioia, tensione, forza e umiltà. La stessa che lo rende una persona semplice, sensibile, oltre che un padre affettuoso verso i suoi due figli. Poi il rapporto con la sua Firenze, con i personaggi di spicco della Fiorentina, con i Verdi del Calcio Storico Fiorentino, con la quotidianità familiare, con il cognato Piero Pelù. Pugile, padre, compagno, amico, cuoco, ma soprattutto sportivo con un obiettivo: salire sul tetto massimo dell’Europa.

“La boxe… per quanto abbia tentato di fuggirla, in qualche modo mi ha sempre ricondotto a sé”.


SEBASTIEN FREY


L’autobiografia del portiere francese a cura di Michela Lanza e Claudio Villa


Mediapoint Editore

pp. 98

€ 14,90

Dicembre 2008


Questo libro è la storia di Sebastien Frey, un ragazzo coraggioso e gioioso, appassionato del suo lavoro, diventato un uomo determinato e generoso, che anche nelle difficoltà non ha mai mollato.
Questo libro è fatto di immagini (oltre 150 foto esclusive), di racconti e ricordi personali e professionali, con storie inedite della sua vita, narrate anche dalle persone che in questi anni gli sono state accanto: dalla moglie Roberta al fratello Nicolas, da Massimo Moratti a Cesare Prandelli, da Marcello Lippi a Walter Zenga.
Come scrive il suo grande amico Roberto Baggio, che ne ha curata la prefazione, questo libro racconta la storia di un uomo forte e gentile, nella cui vita trovano posto quei valori importanti che talvolta il mondo dorato del calcio tende a dimenticare…


DONNE CON LE PALLE


Un’indagine sulla figura della donna nel mondo del calcio


Sassoscritto Editore

pp. 138

€ 13,00

Novembre 2006


Passione e amore. Ma anche un’indagine all’interno di una società che negli ultimi anni ha visto cambiare molte cose, anche il rapporto delle donne con la professionalità del calcio. Le donne, oggi, sono  diventate protagoniste a pieno titolo di un mondo fino a pochi anni fa di esclusiva competenza maschile. “Donne con le palle” è un libro che raccoglie le testimonianze di donne comuni, tifose V.I.P., giornaliste, mogli di calciatori, parla delle emozioni che il calcio può regalare ad una donna.
Interviste a donne famose come Alena Seredova, a tifose del calcio ma anche splendide atlete come Fiona May, a guardalinee di serie A come Cristina Cini, Giovanna Martini, giornalista televisiva di Sette Gold e inviata di Mediaset, la bravissima Monica Vanali, Laura Bonometti, in arte Laura Bono – cantante, Carolina Morace , ex-calciatrice e commissario tecnico della Nazionale Femminile Azzurra con 12 scudetti alla spalle e capocannoniere per altrettante stagioni. E tante altre, dove spicca, in modo particolare, la testimonianza della ‘Signora delle stelle’, Margherita Hack. Un’indagine accurata, dunque, ma anche divertente, che scopre anche come gli uomini vedono questa ‘ingerenza’ femminile. Con il punto di vista  del comico Cristiano Militello, del cantante Paolo Vallesi, dell’attore Edoardo Leo, del calciatore del Livorno Fabio Galante, del presidente dell’Empoli Fabrizio Corsi, del politico Paolo Marcheschi, dell’Assessore allo Sport del Comune di Firenze Eugenio Giani, ed altri nomi importanti conoscitori del calcio.


BATTICUORE – DALL’ESORDIO ALLO SCUDETTO CON GABRIEL BATISTUTA


Seguire il proprio idolo, fino ad esultare per i successi raggiunti con una maglia diversa da quella della tua squadra del cuore.


Gruppo Editoriale Nove

pp. 144 a colori

€ 12,91

Novembre 2001


Era l’estate del 1991 quando arrivò in Italia un ragazzo alto, biondo, del tutto sconosciuto e dalle tante speranze, che risponde al nome di Gabriel Omar Batistuta. Da quel momento Michela Lanza l’ha adottato come idolo indiscusso della sua adolescenza. In questo libro si raccontano la vita del giocatore, i suoi successi, il personaggio Batigol. Le prodezze di Batistuta, come ha lavorato e sudato per diventare un campione, come una bambina di 12 anni lo ha seguito, crescendo insieme a lui. E ancora, i numeri, le statistiche dettagliate del più forte centravanti del mondo e tante fotografie inedite.
Dall’esordio allo scudetto, gli anni di emozioni che ha regalato ai tifosi fiorentini, ai romanisti e a tutti coloro che amano il calcio. Evidenziando che, talvolta, la passione per l’idolo è più forte di ogni rivalità e di ogni colore di maglia.

MARCO BAGOZZI
MARCO BALLESTRACCI
ALESSANDRO BASSI
STEFANO BEDESCHI
SIMONE BERTELEGNI
ALBERTO FACCHINETTI
renato favretto
stefano ferrio
simone galeotti
davide grassi
MARCO IMPIGLIA
michela lanza
LORENZO LONGHI
RICCARDO LORENZETTI
diego mariottini
CARLO MARTINELLI
FEDERICO MASTROLILLI
giuseppe ottomano
VINCENZO PALIOTTO
pier francesco pompei
MAURIZIO PUPPO
SERGIO TACCONE